Differenza tra Mozzarella, Fior di Latte, Provola e Scamorza

Nei vari miei giri culinari (che puoi trovare sulla mia pagina instagram) ho capito spesso che moltissimi, non conoscono la differenza tra i vari latticini che vengono di più utilizzati all’interno delle pizzerie e dei ristoranti (non solo campani). Ho deciso proprio per questo di realizzare questo articolo dove andrò a spiegare quali sono le principali differenze tra i vari prodotti.

Differenza tra Mozzarella e Fior di latte

Le differenze fondamentali tra Mozzarella e Fior di Latte sono diverse, andiamo quindi a vederle nel dettaglio.

  • In primis, la differenza principale, è ovviamente il Sapore. Il fior di latte infatti, presenta un gusto leggermente più delicato rispetto a quello della mozzarella. Inoltre, il fiordilatte presenta un formaggio più morbido e meno grasso.
  • La Seconda fondamentale differenza è sicuramente il Latte utilizzato per la realizzazione del latticino. La Mozzarella, viene preparata con Latte di Bufala o, più raramente, con il latte di vacca. Il Fior di Latte è realizzato solo ed esclusivamente con latte vaccino intero.

 Mozzarella o Fiordilatte sulla Pizza?

La risposta è ovviamente sempre dipende. Ideologicamente però, andrebbe utilizzata la mozzarella per la minor presenza di acqua che, grazie a questa caratteristica, diventa più semplice anche da lavorare per i pizzaioli. Il Fior di latte però, viene preferito nella tradizione napoletana: grazie alla temperatura dei forni (intorno ai 460 gradi) il fiordilatte si asciuga, e dona alla pizza una consistenza morbida.

 Differenza tra Provola e Scamorza

Spesso e volentieri, la Provola e la Scamorza vengono considerate la stessa cosa: niente di più errato. Andiamo quindi a scoprire le sottili differenze nel dettaglio tra questi due latticini.

  • La Prima differenza degna di nota, è sicuramente la tipologia di composizione: nel caso della provola, si tratta di una semplice pasta filata, mentre viene utilizzata per la realizzazione della scamorza una pasta semicruda filata.
  • Il Sapore: nella provola è sicuramente più delicato, infatti necessita di esser mangiata da sola per sentire alla perfezione i sapori.
  • La Scamorza viene, durante la lavorazione,  raffreddata in acqua e successivamente messa in salamoia per una mezz’oretta per poi esser messa successivamente a stagionare: questa pratica ovviamente non viene applicata alla provola.
  • Un’altra sottile differenza è il colore: all’interno infatti, la Provola tende di più al biancastro/giallognolo mentre la scamorza ha un colore simile a quello della mozzarella.
  • La Provola, viene venduta al peso standard di 1KG, mentre la Scamorza raggiunge tipicamente i 500g per pezzo.

Che cos’è l’Affumicatura?

Spesso e volentieri quando si parla di Provola e Scamorza spesso si sente parlare di affumicatura. Andiamo a vedere con questo piccolo paragrafo di cosa stiamo parlando. Con Provola Affumicata o Scamorza Affumicata, si intende un prodotto semplicemente esposto per circa 10-12 minuti a 50 gradi al Fumo ottenuto dalla combustione della paglia. Questo procedimento semplicemente viene utilizzato per migliorarne i sapori e renderli più intensi.

 

 

 

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *