Guida per risolvere il cubo di Rubik

Il cubo di Rubik è  il rompicapo più famoso di tutti i tempi: Ha sei facce,  ciascuna delle quali è formata da nove quadratini di colori diversi e la risoluzione consiste nel girare le facce in modo che dall’incastro giusto vengano fuori sei facce con nove quadratini tutti dello stesso colore. Ne esistono altre versioni nelle quali il numero di quadratini per faccia differisce a seconda del modello ma in questo articolo ci occuperemo del Cubo 3x3x3.  Andiamo quindi a vedere qual’è la tecnica più veloce per la soluzione del cubo!

Come Risolvere il Cubo di Rubik

Struttura del Cubo

Prima di passare alla vera guida, andiamo a vedere quali sono le parti del cubo, e soprattutto andiamo a vedere come andiamo ad identificare le varie facce. Cubo di Rubik

In Primis, posizionandoci il Cubo con la faccia che ha il centro Rosso verso di noi (Proprio come in figura) andremo ad identificare con A e B rispettivamente la faccia in alto ed in basso del cubo. Così con S e D indicheremo la faccia di Sinistra e Destra e con F e R rispettivamente la faccia di Fronte e Retro.

Guardando il cubo, noteremo che quest’ultimo, ha 3 Strati per lato, 6 centri (il quadrato centrale dello strato al centro, 12 Spigoli (sempre su tutte le facce) e 8 Angoli.

Soluzione del Primo Strato

Per la risoluzione del Cubo, andremo ad utilizzare uno dei metodi più semplici: il metodo a strati. Questo metodo, risoluzione Primo stato cubo di Rubikconsiste fondamentalmente nella risoluzione del cubo agendo sui singoli strati. Il Primo Strato, è sicuramente il più semplice e il più intuitivo. Decidiamo un colore da cui vogliamo partire, io ho pensato per il bianco.

Partiamo quindi, col cercare di realizzare una croce di colore bianco. A questo punto, non esiste una vera e propria tecnica, ma dovete semplicemente, partendo dal lato che ha il quadrato bianco al centro, cercare di realizzare una croce (Ho messo un immagine che chiarisce meglio ciò che ho appena detto).

Arrivati a questo punto, siamo all’80% del primo strato: completeremo il restante 20% cercando semplicemente di completare gli angoli. Ora, se il Cubo di rubik è originale, mettendo la facciata bianca verso l’alto, e frontalmente a voi la facciata rossa, vi troverete con la facciata blu sulla destra.

Secondo Strato del Cubo di Rubik

Andiamo adesso avanti nella risoluzione completa del cubo completando anche il secondo strato. Prima di tutto, capovolgiamo il cubo: la facciata bianca, rivolgiamola verso il basso. Una nota dolente, che renderà la risoluzione completa del cubo sicuramente più complessa, è sicuramente il fatto che in questo strato non potete modificare il primo strato!

Arrivati al secondo strato, c’è da fare un ulteriore premessa: il concetto di Algoritmo.  Con questo termine, si va ad indicare nient’altro che una sequenza di mossa uguale da eseguire allo stesso modo e soprattutto da imparare a memoria (per diventare relativamente più veloci)

Detto praticamente, l’abilità sta nel mettersi in condizione di applicare l’algoritmo: dovete infatti cercare di raggiungere una delle due situazioni elencate qui in basso, applicando le mosse elencate:

soluzione-secondo-sdsddstrato-rubik

Arrivati a questo punto, c’è la necessità di inserire il pezzo mancate: andate come sempre ad intuito, non c’è una vera e propria strategia da seguire: cercate senza sfasciare il cubo, di spostare i pezzi.

Risolvere il Terzo Strato del Cubo di Rubik

Eccoci, siamo quasi arrivati alla fine. Se mi avete seguito e quindi siete partiti con la faccia bianca, avrete da completare solamente la faccia Gialla. In questa fase del Cubo, ci sono diverse tipologie di Solve (tecnica per risolvere il cubo). Io propongo per la costruzione di un ulteriore croce.

Leggere la soluzione, è sicuramente più complesso rispetto a vedere un video, perchè ognuno di noi in base alla situazione di partenza, può ritrovarsi in situazioni diverse. Per questo, mi sono messo alla ricerca del miglior video sulla soluzione del cubo di rubik che offrisse comunque una soluzione specifica per il terzo strato con la metodologia che ho applicato io. Ci viene in contro Youtube, con questo video che ci spiega chiaramente come risolvere il terzo strato.

Colori del Cubo di Rubik

Il Cubo di Rubik Originale, ha 6 Colori uno per faccia. Anche quello utilizzato per lo studio di questo tutorial, ha i seguenti colori: Bianco, Rosso, Arancione, Blu, Giallo e Verde. Qualsiasi altro modello con altri colori non è tratto dall’originale e quindi incompatibile con questo tutorial.

Non riesco a risolvere il Cubo!

Anche se hai seguito alla lettera la mia guida, potresti comunque non essere riuscito a risolvere il cubo: proprio per questo ti consiglio diverse strade: In primis, controlla che sei in possesso di un Cubo di Rubik originale e che quindi i tuoi colori combacino con il mio. Successivamente, dai un occhiata al video che ho messo su, all’interno di quel canale, trovi l’intera guida.

Magari, vedere in prima persona la risoluzione del cubo in un video, ti renderà la cosa molto più semplice!

Miglior Cubo di Rubik

Riuscire a capire quale possa essere il miglior cubo di rubik per noi, è sicuramente una questione di feeling e di esperienza. Proprio per questo in questo paragrafo, mi sento di consigliarti quello che secondo me è il miglior cubo per iniziare. Ne ho provati davvero tanti, ma il migliore a parer mio, rimane sempre il Mac Due, ovvero l’originale. Lo trovi al prezzo di 10 Euro a Questo indirizzo e credimi, non te ne pentirai davvero.

Storia del Cubo di Rubik

Il cubo di rubik nasce, dal punto di vista commerciale, come gioco che veniva chiamato in Cubo di Rubik Originaleprincipio “cubo magico” (magical cube) e che la casa produtrice di giocattoli Ideal Toys mette in vendita in tutto il mondo con il nome di “cubo di Rubik”.

Nasce in Ungheria grazie a Erno Rubik, un professore universitario e scultore di talento che costruì questo giocattolino in legno per studi di statistica e matematica e adottato da molti professori dell’epoca a scopi didattici. Siamo nel 1974 quando Rubik inizia a far circolare la sua invenzione e pochi anni dopo la casa produttrice di giocattoli ungherese Polithechnika apporta delle modifiche e lo mette in circolazione con il nome Magic Cube.

Nel 1980 la Ideal Toys decide di investire su questo prodotto e così il cubo di Rubik esce dall’Ungheria per conquistare la maggior parte dei paesi mondiali fino al punto che, l’enorme successo, fa nascere diverse riviste e libri su come risolvere questo rompicapo  venduto nei negozi di giocattoli, ma amato da giovani e adulti.

Record del Mondo Cubo di Rubik

Record del mondo Cubo 3x3L’arte di risolvere velocemente il Cubo di Rubik ha un nome ben preciso, si chiama SpeedCubing. Al momento,
parlando di cubi 3x3x3 quindi ovviamente, il cubo di rubik classico utilizzato in questo tutorial il record è stato realizzato alla Doylestown Spring 2015 della World Cube Association dall’americano Collin Burns che ha impiegato poco più di 5 Secondi (5,25): Davvero allucinante!

 

 

Immagine del secondo strato, presa liberamente da CuboRubik

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *