Che cosa vuol dire Cruelty-Free?

Dopo avervi parlato del significato della parola Slow-Food, torniamo a parlare di terminologie utilizzate nel mondo del cibo e soprattutto di un termine che sempre più spesso sta entrando a far parte nella nostra comunità: pariamo ovviamente del Cibo Cruelty-Free: Andiamo a vedere quindi nel dettaglio di cosa stiamo parlando!

Significato Cruelty-Free

Con Cruelty-Free, nel mondo del Cibo, Degli integratori e soprattutto nel mondo della cosmesi, conigliettosi va ad intendere tutto il mondo di prodotti, che per esser realizzati-testati, non vanno a sfruttare animali e soprattutto, non hanno elementi di origine animale. Da questo si intende perché troviamo sempre questi prodotti nelle varie aree Vegan dei Centri Commerciali e degli store in generale.

Il Problema però, nasce da una normativa europea, precisamente la 92/32/CEE che prevede il test di qualsiasi prodotto, prima di esser messo sul mercato, proprio per questo è difficile andare a realizzare un prodotto che sia in toto Cruelty-Free.

Non tutti i Cruelty-Free sono Uguali

Ovviamente, come è facile intuire non tutti i prodotti che troviamo sugli scaffali sono realmente Cruelty-Free: infatti, spesso e volentieri questa dicitura è propriamente utilizzata solo in riferimento al prodotto finito, infatti tutti i test sugli animali (spesso ahimè provocandone la morte), son stati realizzati ben PRIMA di realizzare in modo finito il prodotto.

Arrivati a questo punto, la domanda è lecita: Come si riconosce che un prodotto, sia simbolo-cruelty-freecompletamente Cruelty-Free? Come facciamo ad esser sicuri che anche per la realizzazione, quindi anche le sue materie prime, non siano a base di elementi di origine animale? Per questo, è nata l’associazione leaping bunny.

Questa associazione, si occupa della verifica di tutti i prodotti, applicando, in caso di esito positivo l’etichetta che vedete qui sulla destra: il coniglietto stellato.

Inoltre, andando sul sito dell’associazione, è possibile verificare se un determinato prodotto, sia realmente Cruelty Free. Interessante è anche il blog, che viene utilizzato spesso per la recensione dei prodotti.

Come ogni cosa quindi, bisogna sempre far attenzione, spesso e volentieri, i produttori utilizzano termini come Cruelty-Free, Vegan e Gluten Free solamente per Marketing. Quindi, Occhio!

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *